>>>A VOCE LIBERA seminari di canto dhrupad a cura di Amelia Cuni

Amelia Cuni trasmette la sua ventennale esperienza con la vocalità indiana in modo diretto e personalizzato secondo le specifiche esigenze dello studente europeo. Il suo metodo d’insegnamento offre la possibilità di sperimentare i sottili legami esistenti fra canto, postura, processi emotivi e cognitivi, esercitandosi all’ascolto e alla consapevolezza.

LA VOCE E IL CORPO: attraverso il lavoro sulla postura e l’emissione, svilupperemo le qualità individuali della voce e il suo potenziale espressivo. Divenendo consapevoli di abitudini inconsce, blocchi e ostruzioni, potremo scoprire nuove sensazioni ed emozioni nell’atto canoro. Miglioreremo inoltre la risonanza della voce nel corpo che viene costruita sui toni più gravi e utilizza come riferimento il parlato, ottenendo in tal modo una maggior flessibilità e naturalezza, precisione e efficacia.

CREATIVITA’ MUSICALE: l’utilizzo del tanpura, strumento di accompagnamento al canto ricco di armonici, affinerà le nostre capacità percettive e di intonazione. Esercizi specifici ci aiuteranno a coltivare un salutare e stimolante rapporto con la nostra immaginazione e ad ampliare la nostra sensibilità musicale.

Il DHRUPAD è il genere più antico della musica colta dell´India del Nord, influenzato dalle pratiche dello yoga del suono (NADA YOGA) e tramandato oralmente da famiglie d´arte. Il canto dhrupad si è evoluto nel corso dei secoli facendosi tramite fra la musica dei templi e quella delle corti, fra sacro e profano e viene oggi considerato il fondamento della musica strumentale e vocale indostana. L´aspetto introspettivo e meditativo si alterna a strutture ritmiche ed improvvisazioni di grande vitalità, i vocalizzi ai versi poetici.

Durante le lezioni verranno gradualmente esposti e praticati i fondamenti della tradizione dhrupad secondo il metodo di insegnamento che Amelia Cuni ha elaborato durante numerosi anni di ricerca ed esperienza didattica:

- lavoro dettagliato sull’emissione della voce e esercizi fisici preparatori
- il modo musicale: RAGA
- l´intonazione e le tecniche vocali
- il ciclo ritmico: TALA
- l´improvvisazione


Questi elementi sono compatibili con qualsiasi genere vocale e costituiscono un sistema di apprendimento efficace che può essere integrato anche in altri linguaggi musicali. Secondo tale metodo infatti, le tecniche vocali del dhrupad contribuiscono ad ampliare le nostre possibilità espressive nel rispetto delle caratteristiche individuali, incoraggiando uno sviluppo organico della musicalità rivolto a chiunque sia interessato ad un uso consapevole della voce.
Il seminario privilegia l´aspetto pratico, per mezzo di semplici esercizi alla portata di ciascuno la materia verrà svolta in modo sistematico, affrontando tutti gli argomenti principali della teoria musicale indostana.





>>>LEZIONE DI CANTO INDIANO (per scuole, università e conservatorio):


Nel panorama multiculturale della realtà contemporanea, risulta sempre piú necessaria e auspicabile la comprensione dei fondamenti di altre culture musicali. La musica indiana è una delle importanti tradizioni modali non-europee che continua ad affascinare e ispirare compositori e musicisti anche a Occidente.
Una esperienza pratica diretta e una introduzione dettagliata ai principi fondamentali su cui questa antica tradizione si basa, contribuisce ad integrare la formazione di allievi delle discipline musicali e indologiche, ed arricchisce le conoscenze generali di studenti di ogni età.

Con questa lezione, Amelia Cuni ci introduce alla musica indiana in modo chiaro e diretto, attingendo dalla sua lunga esperienza di studio sul campo.

Il DHRUPAD è il genere più antico della musica colta dell´India del Nord. Affonda le sue radici nella musica sacra e rituale, come pure nelle melodie della musica popolare ed è tramandato oralmente da famiglie d´arte.
Il canto DHRUPAD si è evoluto nel corso dei secoli facendosi tramite fra la musica dei templi e quella delle corti, fra sacro e profano e viene oggi considerato il fondamento della musica strumentale e vocale indostana (dell'India del Nord). L´aspetto introspettivo e meditativo si alterna a strutture ritmiche ed improvvisazioni di grande vitalità, i vocalizzi ai versi poetici.

Durante la lezione verranno gradualmente esposti e i fondamenti della tradizione DHRUPAD secono lo schema seguente:

- cenni storici e filologici con ascolto di esempi registrati

- elementi fondamentali della struttura modale e
dell'improvvisazione nella musica indiana con esempi dal vivo

- esercitazione pratica di emissione vocale e intonazione di un RAGA (modulo melodico) e di introduzione al ciclo ritmico detto TALA


Tale approccio privilegia l´aspetto pratico: per mezzo di esempi e semplici esercizi alla portata di ciascuno, la materia verrà svolta in modo sistematico, affrontando tutti gli argomenti principali della teoria musicale indostana.